Lavorazione e confezionamento di alimenti e bevande

food-and-beverage-processing

I gas per l'industria alimentare e delle bevande sono utilizzati lungo tutta la catena del valore, dalla produzione al confezionamento, dallo stoccaggio al trasporto. La purezza dei gas è essenziale per motivi di qualità e salute e la misurazione delle impurità in tracce fa parte di molti processi.

La purezza dei gas utilizzati nella lavorazione e nel confezionamento degli alimenti è importante per la salute e la qualità. I gascromatografi rilevano una serie di impurità in tracce.

Anidride carbonica nella lavorazione di alimenti e bevande

La CO2 ha un'ampia varietà di utilizzi in tutta l'industria alimentare. Oltre che per le bevande gassate, la CO2 viene utilizzata per l'essiccazione per prolungare la durata di conservazione di frutta e verdura, come ghiaccio secco per la refrigerazione delle merci in transito, per stordire gli animali prima della macellazione e per molti altri scopi.

La CO2 si ottiene da un'ampia gamma di fonti, ma in genere viene recuperata dai gas di scarico industriali con vari gradi di purezza. Gran parte di essa viene prodotta negli impianti di gas di sintesi, come la produzione di ammoniaca/idrogeno, nei birrifici attraverso il processo di fermentazione o, in misura minore, dalla combustione di combustibili fossili come il gas naturale.

La molteplicità dei potenziali contaminanti è una conseguenza naturale della varietà delle fonti di alimentazione. Essi possono costituire un pericolo per la salute umana anche a livello di tracce, richiedendo all'industria il controllo e il monitoraggio della purezza della CO2 come standard di qualità.

L'ossigeno nella lavorazione di alimenti e bevande

L'O2 è uno dei numerosi gas aggiuntivi utilizzati nell'industria alimentare. Tra i suoi usi vi sono

  • trattamento delle acque reflue
  • ossigenazione in acquacoltura
  • nelle miscele di gas per l'imballaggio, ogni prodotto deperibile ha la sua miscela preferita per una maggiore durata di conservazione.
  • L'azoto nella lavorazione di alimenti e bevande

    L'N2 è di grande interesse per l'industria alimentare e delle bevande, grazie alla sua inerzia. Ha una varietà di usi nella lavorazione degli alimenti, come l'aerazione del cioccolato o come atmosfera protettiva per l'imballaggio e lo stoccaggio degli alimenti, se usato singolarmente o in miscele di gas. L'azoto viene anche utilizzato in sostituzione dell'aria, che contiene ossigeno reattivo, per il lavaggio delle linee di trasferimento verso i serbatoi di stoccaggio di bevande o alimenti deperibili.

    Il vino contiene naturalmente ossigeno disciolto come parte del processo di fermentazione. Con lo sparging di azoto, l'ossigeno disciolto si associa alle bolle di azoto e sale fuori dal vino. L'utilizzo dell'azoto come gas di lavaggio e di copertura per evitare che l'ossigeno dell'aria entri in contatto con il vino imbottigliato impedisce un'ulteriore ossidazione.